°°jurka – se non la libertà, almeno un recinto più grande°°

Molti ricorderanno Jurka, l'orsa che ha pagato caro l'aver cercato aiuto 
presso gli uomini. Aveva troppa confidenza con l'uomo: questa è stata la
motivazione con la quale è stata condannata all'ergastolo. Noi diciamo:
aveva fame e tre cuccioli da allevare, aveva capito che presso l'uomo
poteva trovare cibo per lei ed i suoi figli. Jurka è stata catturata e rinchiusa
in un piccolo recinto, in Trentino. Si sta delineando sempre più
concretamente la possibilità che una Fondazione tedesca che si occupa già
di orsi e ne ospita 11 nelle sue strutture, possa ospitare Jurka in uno spazio
molto più grande (un recinto di 4 ettari); per cui invitiamo caldamente la
Provincia a favorire questa possibilità visto che in Trentino sembra non
esserci altra soluzione che lasciarla penare al Casteller.


Scriviamo a: trento@giornaletrentino.it

Messaggio-tipo, eventualmente da personalizzare:

Egregio Direttore,
aderisco alla richiesta di far trasferire l'orsa Jurka in un recinto molto più
ampio come proposto dal Movimento no alla caccia e chiedo alle autorità
locali di attivarsi in tal senso; se a Jurka è stata tolta bruscamente la
libertà, almeno che le venga data la possibilità di vivere meglio. Non vi
sarebbe alcuna giustificazione, se non la pura e semplice crudeltà, qualora
non si favorisse questo trasferimento.
Cordiali saluti,
.. nome cognome ..

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coccinella Pepata. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...