nutella – atto II

In seguito alla nostra campagna “Nutella salva la foresta” e grazie anche al tuo aiuto Ferrero ha aderito alla nostra richiesta di moratoria sull’espansione delle coltivazioni di palma da olio che distruggono le ultime foreste del Sud est asiatico e alla Nazionale degli ultimi oranghi del Borneo e alla raccolta di oltre 10.000 firme, siamo riusciti ad ottenere – dopo il successo su Unilever – un altro enorme risultato su una delle più grandi multinazionali italiane.
In una lettera inviata a Greenpeace, Ferrero dichiara di “essere pronta a muoversi per raggiungere, in un lasso di tempo ragionevole, i seguenti obiettivi:

  • moratoria su ulteriori deforestazioni dovute alla produzione di olio di palma;
  • sviluppo di sistemi credibili di tracciabilità e di certificazione di quest’ultimo

Tuttavia se la deforestazione non verrà fermata, gli sforzi di  Ferrero e tutte le altre multinazionali della RSPO  per rintracciare olio di palma sostenibile sono condannati al  fallimento.

Continueremo a lavorare affinché anche le altre grandi multinazionali che  utilizzano olio di palma e i membri della RSPO (Tavola Rotonda per  l’Olio di Palma Sostenibile),  uniscano le forze insieme a Unilever e Ferrero per chiedere ai propri  fornitori di olio di palma di sostenere la moratoria per bloccare la  distruzione in corso.
Per salvare il pianeta dagli effetti del cambiamento climatico a causa delle deforestazione la strada è ancora lunga ma vi terremo informati e, se dovesse essere necessario, chiederemo ancora il vostro aiuto per stimolare quelle multinazionali che ancora non hanno preso una posizione chiara, affinché sostengano la moratoria.

Il nostro lavoro, però, non è affatto terminato.
E avremo ancora bisogno di te.

 
 

Cari amici,

innanzitutto vogliamo ringraziare chi ha già partecipato alla Cyberazione “Nutella Salva la Foresta” e informare tutti quanti sugli sviluppi. Ieri la Ferrero, produttrice di Nutella, ha risposto alle nostre accuse con una lettera inviata a tutti coloro che gli avevano scritto. Purtroppo tale lettera non contiene nessuna spiegazione sull’origine reale dell’olio di palma e alcun impegno concreto a favore delle foreste indonesiane, così importanti per l’equilibrio del clima del pianeta. La nostra risposta individua queste mancanze. Vi chiediamo di rilanciare, rispedendo al mittente –cioè a Ferrero– le deboli argomentazioni usate. Naturalmente, questa ulteriore cyberazione è aperta sia a chi ha già partecipato sia a chi non lo ha ancora fatto. Abbiamo bisogno di essere in molti per convincere Nutella a intraprendere la strada dell’ambiente e della sostenibilità, e state certi che non interromperemo la campagna finché non avremo ottenuto impegni precisi. Solo con il vostro aiuto sarà possibile raggiungere l’obiettivo. Perciò, vi chiediamo di continuare a far pressione su Ferrero, inviando al più presto la lettera di risposta sul sito www.nutellasalvalaforesta.it e coinvolgendo quanti più amici potete.

Grazie a tutti,

Chiara Campione
Campagna Foreste Greenpeace Italia


invitalo a diventare cyberattivista!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coccinella Pepata. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...