de felicitate

La mia dolce squilibrata mi è di fronte, con quel sorriso tenero e carnoso di cui solo lei è capace. I suoi piccoli boccoletti ebano fermati con grazia e quella classe nel vestire e nel portamento riescono sempre a lasciarmi senza fiato.. Doppio malto nelle vene, la vista si annebbia un poco e sorrido ascoltando le mie parole non del tutto articolate. Non so bene perché ma ci si ritrova quasi sempre così, in discorsi semi-seri con sconosciuti ubriachi, a sentirsi un po’ in crisi quando ti si chiede di quantificare percentualmente la tua felicità. E sì, perché di felicità si è parlato. Sorseggiando il suo cocktail, rideva di quanto fosse infelice, di quanto la vita, il lavoro, gli affetti l’avessero deluso, di quanto questi fuori-programma a raccontare la propria vita a due ragazze mai viste prima lo rendessero felice. E l’ho pensato anch’io; questi piccoli, folli momenti tristi rendono felice anche me. Ho esitato un po’ a rispondere ma alla fine ho tirato fuori un bel 70%, sincero.
Ora il mio bisogno di evasione mi ha portata qui, davanti al fuoco di un camino; accarezzo il coniglietto che riposa sulle mie gambe mentre nonna prepara le orecchiette. Fuori nevica e fiocchi candidi sempre più grossi si posano sui larici che ondeggiano lievi, in modo armonico, tra le carezze leggere del vento. Chiudo gli occhi e sento la Malinconia diventare Romanticismo e quest’ultimo, a poco a poco, mutare in Felicità. E’ vero, ho esitato a dare quella percentuale ma è stato solo per dovere di precisione.
Perché in quel momento mi è mancata tanto la mia dolce squilibrata bionda e le bigiate al parco e l’erba fresca sotto i piedi scalzi;
 
perché l’altra mattina regalare ombrellini di cioccolato a tutte mi è sembrata la cosa più naturale che ci sia, quel forte senso di appartenenza, quel tenero sentire diverso eppur comune;
 
perché una persona che fino a poco tempo fa’ neppure conoscevo si è impossessata di un angolino dei miei pensieri solo grazie al suo animo nobile e semplicemente sensibile ed è questa la vera, rara, nobiltà, questa la speranza;
 
perché adesso un fringuello ricerca piccoli semi, arruffando ogni tanto le piume per scrollarsi la neve di dosso, lasciando poggiare su di lui il mio sguardo incredulo e ammirato, quasi avessi davanti il più grosso tra gli smeraldi.
Ripenso a quello che gli ho detto, che la Felicità un po’ va costruita perché ben pochi riusciranno a diventare i migliori in qualcosa e sulla tua strada incontrerai altre persone pronte a ferirti. Per questo ci vuole allenamento, per saper scovare e riconoscere i tanti momenti felici a cui troppo spesso non facciamo caso. Ci vuole allenamento per tornare un po’ all’infanzia, un po’ a Mirò, ed imparare a stupirsi per ciò che ci sembra una piccola cosa. Ed ora mi faccio piccola piccola osservando il Pizzo Scalino, come una grande piramide di granito rosa, al sole del tramonto.
Questo, tutto questo, il mio 70%, la mia felicità. Sì.

bunny_big

 

Dall’uovo di Pasqua e’ uscito un pulcino

di gesso arancione col becco turchino.

Ha detto: "Vado, mi metto in viaggio

e porto a tutti un grande messaggio".

E volteggiando di qua e di là,

attraversando paesi e città,

ha scritto sui muri, nel cielo e per terra:

"Viva la pace, abbasso la guerra".

(Gianni Rodari)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coccinella Grassottella. Contrassegna il permalink.

8 risposte a de felicitate

  1. Lady ha detto:

    Ciao bellissima … tutto ok e tu ? un forte Abbraccio So

  2. Silvia ha detto:

    heyyy ciao laura!!!
    anke se in ritardo,buona pasqua anke a te!!
    un bacio..

  3. laura ha detto:

    Buona Pasqua ^_^

  4. laura ha detto:

    eheh l’avevo fatta in Messico,sono tenerissimi i delfini *_*
    Tutto bene le vacanze,anche se dopo 2 giorni che sto a casa mi annoio alla grande!!!infatti oggi è giornata-scazzo…sono un pò instabile di umore diciamo 😛
    A giovedi! (dai che tanto abbiamo solo 2 giorni di lezione e poi c’è subito il weekend hihi)
    Bacetti

  5. Deborah ha detto:

    ciao ho voluto fare il giro di tutti gli amici che ho nel blog per un saluto
    quindi ti auguro una buona settimana!!!!!
    P.s: scusate il copia incolla ma siete tantissimi
    Passa a a trovarmi se ti va siete sempre i benvenuti,a presto

  6. Matteo ha detto:

    ciao!
    son decisamente senza parole..non so che dire! (scrivere)
    sarà la stanchezza, sarà che boh.. vabbe, non indago che mi si ingarbugliano solo di piu i pensieri.. intanto buona pasquetta!
    o, come la mia indole pagana mi suggerisce e come in effetti preferisco: buon quarto giorno dopo l’equinozio di primavera!!
    ah, ultima cosa: avevi proprio ragione! bello il lago di varese!

  7. laura ha detto:

    ehhh il bello è che io sono felice,cioè sono tranquilla-appagata (non so come spiegare) però poi ho questi momenti in cui mi scazzo… fino a qualche tempo fa mi capitava forse un pò troppo spesso mentre invece ora ho imparato a tenerli lontani e a farli durare moooolto meno quando mi vengono ^^
    che pizza da domani mi devo mettere sotto perchè ho scoperto che l’appello dei miei amici parassiti è il 7!!!d’oh!
    Bacione e buona ninna

  8. semplicesai ha detto:

    …è incredibile maè proprio vero….
    quando si diventa grandi per stupirsi è necessario allenarsi.
    Quando si è piccoli e non si conoscono tante cose…è così facile
    spalancare la bocca davanti ad ogni cosa…man mano che si cresce e
    si crede di sapere tante cose…ci si stupisce sempre meno…e allora
    dobbiamo istruire il nostro cuore perchè solo dalla capacità di stupirsi nasce la felicità vera.
    Dal riconoscere che tante cose noi ancora non le sappiamo e quindi perchè voler sapere
    tutto ad ogni costo? scopriamo le cose piano piano e scopriremo nuove emozioni.
     
    Davvero hai registrato la tua risata? E’ forte vero? Da quando ho sentito quella cosa
    delle vocali alla radio ci faccio caso alle risate sia alle mie sia a quelle delle persone
    che incontro. E’ troppo divertente.
     
    Un sorriso…anzi una risata AH AH AH che è quella che faccio anche io e..
     
    BUONA NOTTE.
     
    Giovanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...