la quarta R

coniglio

L’iniziativa di Riabilitazione degli animali usati nei laboratori può essere chiamata "quarta R", dopo le 3R già note a chi si occupa di sperimentazione animale: Riduzione (usare un minor numero di animali), Raffinamento, Rimpiazzamento. Il progetto è già attivo in Italia dal 2002 per la riabilitazione dei cani, e dal 2004 e’ partito il progetto "Vita da topi" per salvare invece i piccoli animali, come topi, ratti, gerbilli, criceti, conigli. In totale, sono stati salvati migliaia di animali di varie specie; è stato attivato più di recente anche in altre nazioni, attraverso il Centro Internazionale I-CARE, con ottimo successo.

"Riabilitare" gli animali significa salvarli dai laboratori, riabituarli a una vita "normale", un po’ alla volta, e poi darli in adozione presso famiglie.

La nostra esperienza nella riabilitazione di animali usati in laboratorio, come ratti, topi, conigli, cavalli, asini, cani, gatti e primati, ci ha portato a concludere che possono sorgere dei problemi, comunque sempre risolvibili, anche in quegli animali che non sono mai stati sottoposti ad esperimenti e che vengono salvati dal laboratorio in buone condizioni fisiche, in quanto si riscontrano spesso segni evidenti di traumi psicologici, che devono essere risolti.

Solitamente gli animali da riabilitare provengono dalle seguenti situazioni:

  • Animali ceduti dal laboratorio al rifugio al termine di un progetto specifico oppure nel caso di chiusura del laboratorio.

  • Animali salvati dal laboratorio a causa di irregolarità riscontrate nel laboratorio stesso.

  • Animali coinvolti in studi non terminali (cioè che non prevedono la soppressione finale dell’animale).

  • Animali usati per studi comportamentali.

  • Animali non più necessari perchè il laboratorio adotta dei metodi alternativi.

  • Animali in sovrappiù, comprati ma mai usati.

  • Cuccioli provenienti da studi di teratogenicità (cioè test in gravidanza per studiare l’effetto delle sostanze sotto test sulla prole) che sopravvivono al parto e sono in condizioni da poter vivere senza problemi.

Il progetto "Quarta R" è uno dei progetti più importanti dell’organizzazione I-CARE e i suoi obiettivi sono:

  • mettere in contatto centri di riabilitazione di tutto il mondo;

  • incoraggiare, supportare e condurre studi etologici sugli animali riabilitati, per dimostrare in modo ancora più evidente l’enorme impatto negativo delle condizioni di stabulazione sulla fisiologia e psicologia degli animali;

  • contribuire alla diffusione dell’informazione sulle possibilità e metodologie di riabilitazione.

Promotore: I-CARE, International Center for Alternatives in Research and Education (www.icare-worldwide.org/rehab)

Cosa puoi fare tu:

  • Offrirti per adottare gli animali riabilitati, scrivendo a 4thR@icare-worldwide.org. NB: servono adottanti "definitivi", non ospitalita’ temporanea!

  • Se sei uno studente universitario in una facolta’ bio-medica, contattaci per collaborazioni!

  • Se hai gabbie che non ti servono piu’ (per criceti, topini, cavie) o trasportini per cani e gatti, donacele! Contattaci, ti daremo un recapito a cui spedircele o portarcele!

  • Diffondi la locandina di "Vita da topi" negli studi veterinari e nei posti frequentati da persone che amano gli animali (EVITA i negozi dove VENDONO animali, perche’ tra i loro clienti ci sono persone che comprano topi e ratti vivi per darli in pasto ai serpenti…).

    Scarica locandina 1 (con un coniglio in primo piano)
    Scarica locandina 2 (con le rattine in primo piano)

(Da www.agireora.org)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coccinella Pepata. Contrassegna il permalink.

5 risposte a la quarta R

  1. barbara ha detto:

    ciao gioia a me tutto ok a parte il lavoro ke ultimamente è pesante!Kmq Barcellona è stata molto bella e ho visto un amore x gli animali pazzesco e nn ho neanke visto in giro un cane randagio !!!un baciotto

  2. info ha detto:

    Ciao Laura grazie per essere passata da me.
    Sei gentilissima ma forse ho una buona notizia, dico forse perchè stò aspettando una risposta ma credo di essere riuscita a ritrovare la padroncina del cagnolino. Comunque è un Barboncino bianco di circa 5 anno molto carino.
    Spero solo di avercela fatta incrocia le dita per mè.
    Bacio Nelly

  3. micol ha detto:

    Ottima segnalazione!

  4. Pinu ha detto:

    Sì sì le mie 4 topoline sono in ‘4 R’…..Ciao da Margot, Melinda, Lucinda e Morgana. Baci.

  5. E l e и α • ha detto:

    Buona notte amica Hello! ^^
    Fai bei sogni 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...